Come montare una nuova unità all’avvio

Ho recentemente installato un nuovo disco rigido nella mia casella Ubuntu 10.0.4 . Ho usato System -> Administration -> Disk Utils per formattare il disco (tipo di file ext4) – ma non ho creato una partizione (è consigliabile?).

Ho montato manualmente l’unità come / mydata.

Voglio che la macchina monti automaticamente il dispositivo all’avvio / riavvio. Come posso fare questo?

[[Aggiornare]]

Questo è l’output da eseguire sudo fdisk -l sul mio sistema:

 Disk /dev/sda: 500.1 GB, 500107862016 bytes 255 heads, 63 sectors/track, 60801 cylinders Units = cylinders of 16065 * 512 = 8225280 bytes Sector size (logical/physical): 512 bytes / 512 bytes I/O size (minimum/optimal): 512 bytes / 512 bytes Disk identifier: 0x000858bf Device Boot Start End Blocks Id System /dev/sda1 * 1 59334 476595200 83 Linux /dev/sda2 59334 60802 11789313 5 Extended /dev/sda5 59334 60802 11789312 82 Linux swap / Solaris Disk /dev/sdb: 500.1 GB, 500107862016 bytes 255 heads, 63 sectors/track, 60801 cylinders Units = cylinders of 16065 * 512 = 8225280 bytes Sector size (logical/physical): 512 bytes / 512 bytes I/O size (minimum/optimal): 512 bytes / 512 bytes Disk identifier: 0x00000000 Disk /dev/sdb doesn't contain a valid partition table Disk /dev/sdc: 16.0 GB, 16026435072 bytes 254 heads, 63 sectors/track, 1956 cylinders Units = cylinders of 16002 * 512 = 8193024 bytes Sector size (logical/physical): 512 bytes / 512 bytes I/O size (minimum/optimal): 512 bytes / 512 bytes Disk identifier: 0x00000000 Device Boot Start End Blocks Id System /dev/sdc1 1 1955 15641929 c W95 FAT32 (LBA) 

Prima di tutto il tuo /dev/sdb non è partizionato. Suppongo che questo sia il disco che vuoi montare.

ATTENZIONE: QUESTO DISTRUGGEREBBE ALCUN DATO SUL DISCO TARGET


Esegui sudo fdisk /dev/sdb

  1. Premi O e premi Invio (crea una nuova tabella)

  2. Premi N e premi Invio (crea una nuova partizione)

  3. Premi P e premi Invio (crea una partizione primaria)

  4. Quindi premere 1 e premere Invio (lo crea come prima partizione)

  5. Infine, premi W (questo scriverà qualsiasi modifica sul disco)


Ok ora hai una partizione, ora hai bisogno di un filesystem.

  1. Esegui sudo mkfs.ext4 /dev/sdb1

  2. Ora puoi aggiungerlo a fstab

    Devi aggiungerlo a /etc/fstab usare il tuo editor di testo preferito

    Fai attenzione con questo file dato che può facilmente causare l’avvio del tuo sistema.

    Aggiungi una linea per l’unità, il formato sarà simile a questo.

    Questo presuppone che la partizione sia formattata come ext4 come per mkfs sopra

     #device mountpoint fstype options dump fsck /dev/sdb1 /home/yourname/mydata ext4 defaults 0 1 

Quindi al prossimo riavvio verrà montato automaticamente.

Questa pagina web ha molte informazioni utili su fstab

La soluzione GUI per me è gnome-disks

 sudo gnome-disks 

gnome-dischi

Quindi con il pulsante di configurazione puoi “modificare le opzioni di assembly”, sentiti libero di indicare la destinazione del tuo punto di mount e verrà automaticamente salvato in / etc / fstab inserisci la descrizione dell'immagine qui

Per impostare l’unità per il assembly automatico ogni volta che si avvia il computer

Dovrai modificare / etc / fstab:

Premi Ctrl + Alt + T sulla tastiera per aprire Terminal. Quando si apre, esegui il comando seguente.

 gksudo gedit /etc/fstab 

Aggiungi questa linea fino alla fine:

 /dev/sdaX /media/mydata ext4 defaults 0 0 

Nota: assicurati di sostituire la X con il giusto valore per la tua situazione.

Oppure puoi utilizzare Storage Device Manager, dal centro del software.

Potresti farlo tramite / etc / fstab .

Ad esempio, se aggiungi

 /dev/hda2 /myfiles ext2 defaults 0 0 

Significa che il dispositivo / partizione situato in / dev / hda2 verrà montato su / myfiles usando il file system ext2, con opzioni di mount predefinite e senza dumping e nessun controllo degli errori abilitato.

Il file fstab consente al sistema di sapere quali unità montare (o come montarle, almeno).

 sudo edit /etc/fstab 

quindi aggiungi una linea come questa:

 /dev/sdb1 /mydata ext4 defaults 0 0 

Ovviamente, sostituisci i valori per adattarli alle tue posizioni attuali:

  • /dev/sdb1 dovrebbe essere il dispositivo e la partizione per il disco che si desidera montare.
  • /mydata è il luogo in cui si desidera montarlo.
  • ext4 è il tipo di filesystem che sta usando. Se non sei sicuro, invia il comando mount senza argomenti quando l’unità è montata (anche se lo hai montato manualmente), ti dirà il tipo di filesystem. (in 12.04 puoi semplicemente digitare auto che determina il filesystem al momento del lancio)
  • Gli altri valori ( defaults 0 0 ) sono OK come li mostro.

Se vuoi saperne di più, puoi leggere man fstab .

Se si utilizza il file system FAT32 o NTFS, utilizzare quanto segue:

Per NTFS:

 /dev/sda3 /media/entertainment ntfs-3g rw,auto,user,fmask=0111,dmask=0000,noatime,nodesratime 0 0 /dev/sda4 /media/other ntfs-3g rw,auto,user,fmask=0111,dmask=0000,noatime,nodesratime 0 0 

noatime e nodesratime sono alcune ottimizzazioni. Se vuoi puoi rimuoverli.

Per FAT32, sostituire ntfs-3g con vfat .

fstab ti aiuterà di sicuro.

Per quelli pigri e cauti che vogliono usare una GUI semplice e auto-esplicativa c’è uno strumento chiamato Storage Device Manager (pysdm) . Il tutorial qui farà praticamente la stessa cosa che altre risposte in questo thread suggeriscono, ma lo strumento lo realizzerà con un paio di clic e non è necessario inserire manualmente le configurazioni nel file di configurazione fstab.

sudo apt-get install pysdm (Ubuntu) o sudo yum install pysdm (Fedora)

Niente dovrebbe andare storto, ma nel caso, sudo cp /etc/fstab /etc/fstab.old il backup di fstab conf: sudo cp /etc/fstab /etc/fstab.old

Ora esegui Storage Device Manager e seleziona la tua partizione preferita, fai clic su “Assistente”:

inserisci la descrizione dell'immagine qui

Impostazioni dell’assistente PySDM per l’automounting della partizione EXT4: inserisci la descrizione dell'immagine qui

Assistente PySDM per l’automounting della partizione NTFS: inserisci la descrizione dell'immagine qui

Riavvia e verifica che l’ unità venga automaticamente montata ora .

Puoi saperne di più sulle impostazioni dell’assistente da questo articolo , in quanto spiega il processo in dettaglio e la mia risposta è basata su di esso.

AGGIORNAMENTO: pysdm è stato rimosso dagli archivi di Ubuntu ( pagina AskUbuntu ), sudo apt-get install pysdm non funziona più.

Evita di usare pysdm per ora.

È stato rimosso dagli archivi di Ubuntu per un motivo:

per favore rimuovi Pysdm dai repository di Ubuntu. È obsoleto (non aggiornato da giugno 2006 !!), buggy ( https://bugs.launchpad.net/ubuntu/+source/pysdm ), non gestisce gli UUID (che ora è lo standard fstab in tutte le versioni di Ubuntu supportate! !!) ed è già stato rimosso dai repository Debian.

Se non vuoi partizionare o non puoi permetterti, puoi usare udisks per montare o smontare dispositivi o dischi. Il metodo UUID è il metodo più stabile in quanto è ansible modificare altri metodi ID se si rinomina l’etichetta, ad esempio.

 udisks --mount /dev/sdb udisks --mount /dev/disk/by-uuid/70439c63-de2c-4319-a832-0dee5ea05fc5 udisks --mount /dev/disk/by-label/HDD 

In effetti farà lo stesso come faresti facendo clic sul dispositivo su Nautilus.

Monte Nautilus

Basta aggiungerlo come “applicazione di avvio” per effettuare la preforms all’accesso.

Per smontare, (se necessario):

 udisks --unmount /dev/sdb 

Farà lo stesso facendo clic sulla freccia di sassembly in nautilus.

Uno svantaggio rispetto al metodo fstab è che il dispositivo verrà montato in /media/disk_label senza alcuna opzione per scegliere un altro punto di mount.

Un vantaggio è che non è necessario l’accesso root per montare o smontare l’unità.

Maggiori informazioni sui diversi metodi di assembly automatico : AutomaticallyMountPartitions