Configura Dual Boot, Windows 7 e Ubuntu 12.04 con o senza EFI

Ho appena installato Ubuntu 12.04 su un laptop con Windows 7 ma non riesco ad avviare da Ubuntu.

Innanzitutto, durante l’installazione ho creato queste partizioni (potrebbero essere troppe):

/dev/sda1 FAT32 SYSTEM 200Mb boot (EFI boot, i guess) /dev/sda2 unknown file system 128 Mb msftres (Windows Boot Manager) /dev/sda3 NTFS OS 100 Gb (Windows 7) /dev/sda4 NTFS DATOS 315 Gb (Data partition) /dev/sda5 ext4 28 Gb (/home) /dev/sda8 unknown file system 1 Gb biog_grub (i'm not very sure why i made this one) /dev/sda6 ext4 17 Gb (/ Ubuntu 12.03 installed withou errors aparently) /dev/sda7 linex-swap 2 GB (swap) 

Posso fare il boot da Windows perfettamente. In realtà ho provato a configurare Windows Boot Manager con EasyBCD ma non riconosce alcuna voce di avvio. Ad ogni modo, ho aggiunto una voce di Ubuntu e l’ho configurata automaticamente.

Ora ho le voci di avvio di Windows 7 che sembrano funzionare e l’Ubuntu 12.04 che richiede un messaggio “Nessuna applicazione trovata”.

Ho riavviato da una USB con Ubuntu e ho cercato di risolvere GRUB dalla riga di comando e con la riparazione di avvio. Nessun risultato.

Per quanto ho capito, devo dire al Boot Manager di Windows dove si trova il mio boot loader di Ubuntu.

Quindi ho due problemi:

  1. In realtà, non so dove sia il mio boot loader di Ubuntu, GRUB o GRUB2 o altro.
  2. Non so come impostare la mia voce Ubuntu in Windows Boot Manager. Suppongo che l’utilizzo di BCDedit.exe come BCDedit.exe non mi abbia mostrato le voci. Ad ogni modo, non so quali parametri usare.

Ho letto diversi articoli a riguardo ma non ho trovato nulla di utile.

Il layout della tua partizione sembra strano, ma anche in questo caso i produttori fanno le loro installazioni OEM.

Se si tratta di un sistema UEFI, la reinstallazione sarebbe il modo più rapido e diretto per ottenere un’installazione funzionante. Ti consiglio di rimuovere partizioni sda5 tramite sda7, poiché sembrano essere state create da te. Quindi installa Ubuntu da ubuntu-12.04-desktop-amd64.iso in UEFI mode (quando selezioni l’avvio da CD all’avvio dovrebbero esserci due opzioni per l’avvio da CD one con UEFI e uno senza) per assicurare che tu stia installando con Supporto UEFI abilitato. Un layout di partizione con una partizione Ubuntu e una partizione home separata è una buona scelta. Per utilizzare la sospensione su HDD (ibernazione), è necessario scegliere almeno la dimensione della RAM della dimensione della partizione di swap. È necessario eseguire un ulteriore passaggio per ritriggersre l’ibernazione in 12.04 . Al termine dell’installazione dovresti avere una Ubuntu con il pacchetto grub-efi-amd64 installato sul tuo disco rigido. Il programma di installazione dovrebbe aver riconosciuto la partizione di sistema UEFI corretta (esiste un codice di partizione GPT specifico per la partizione di sistema UEFI ), inserire uno stub grub-efi in esso e registrarlo nelle variabili di avvio UEFI.

Alla fine dovresti avere almeno una voce per Windows e Ubuntu nella tua selezione di avvio UEFI disponibile. Se non si dispone di una voce relativa a Windows, allora questo probabilmente non è un sistema UEFI e non si dovrebbe tentare di provare la mia soluzione suggerita (non si sarebbe in grado di avviare il CD in modalità UEFI). Il dual boot dovrebbe funzionare tramite il meccanismo di chainloading GRUB , quindi impostare Ubuntu via UEFI come opzione di avvio predefinita dovrebbe funzionare come il doppio avvio in passato con GRUB.

Innanzitutto, la tabella delle partizioni è chiaramente una GUID Partition Table (GPT). Poiché Windows si avvia dai dischi GPT solo se il computer utilizza un’interfaccia EFI (Extensible Firmware Interface) anziché il BIOS (Basic Input / Output System) meno recente, è evidente che si sta eseguendo l’avvio in modalità EFI. Questo è un dettaglio critico, poiché è improbabile che le soluzioni BIOS tradizionali funzionino su un sistema EFI.

Non è chiaro dalla tua descrizione esattamente cosa stia avviando. La mia ipotesi migliore è che il boot loader di Windows sia in fase di avvio, e hai usato EasyBCD per creare una voce di Ubuntu che non funziona. Questo non sorprende; l’ultimo che ho controllato, il boot loader di Windows EFI non ha potuto redirect il processo di avvio a un altro boot loader, quindi le voci non-Windows di EasyBCD saranno inutili. Se ho interpretato erroneamente cosa sta succedendo, e in realtà stai vedendo un menu di avvio di GRUB in grado di avviare Windows ma non Linux, quindi ti preghiamo di elaborare.

Se le mie interpretazioni finora sono corrette, potresti essere in grado di utilizzare il menu di avvio del firmware per selezionare GRUB anziché Windows e usarlo per avviare Linux. Se il boot manager del firmware è abbastanza buono, questa potrebbe essere una soluzione accettabile a lungo termine. Sfortunatamente, i boot manager delle implementazioni del firmware EFI sono di qualità estremamente variabile e molti di questi sono scarsi. Se non riesci a trovare un menu di avvio nel tuo firmware o se utilizzarlo è complicato, hai due opzioni principali:

  • È ansible riconfigurare la configurazione di avvio del computer per rendere GRUB 2 il boot loader predefinito e riconfigurare GRUB per includere una voce per Windows. Ciò comporterà la ridenominazione dei file del caricatore di avvio e / o l’utilizzo di un’utilità come “efibootmgr” di Linux per regolare l’elenco dei caricatori di avvio nella NVRAM del computer.
  • È ansible aggiungere un gestore di avvio di terze parti, ad esempio rEFIt o il suo nuovo fork fork, per controllare la selezione di avvio da Windows a Linux. Il sito Web RAFFINATO include istruzioni dettagliate per l’installazione. (Nota che sono io quello che ha biforcato rEFIt in RAFF.)

Tenere presente che il processo di avvio EFI coinvolge i file memorizzati in una partizione nota come EFI System Partition (ESP), ovvero / dev / sda1 sul computer. I file del caricatore di avvio si trovano in genere nelle sottodirectory della directory EFI su quella partizione, come in EFI / Microsoft o EFI / ubuntu. La NVRAM contiene un elenco di boot loader e l’ordine in cui il firmware dovrebbe provare a lanciarli. La gestione dei boot loader comporta l’aggiunta, l’eliminazione o lo spostamento dei file del boot loader e la modifica delle voci della NVRAM. In alcuni casi, un caricatore di avvio predefinito (EFI / Boot / bootx64.efi, anche se alcune implementazioni supportano EFI / Microsoft / Boot / bootmgfw.efi come predefinito) viene caricato se le voci NVRAM sono vuote o puntano a boot loader non validi. Per ulteriori informazioni su questo argomento, nonché informazioni sui boot loader EFI di Linux, vedere la mia pagina Web sull’argomento.

Probabilmente il menu di GRUB non è installato correttamente. Prova a ripararlo con il CD di riparazione di grub . Avvia con questo CD e lascia che sia riparato automaticamente dal tuo sistema. Puoi trovare maggiori informazioni qui .

Poiché Windows utilizza EFI, è necessario:

  1. installa grub-efi . Questo può essere fatto spuntando l’opzione “Separate / efi” di Boot-Repair .
  2. quindi configurare il BIOS per avviare il file grub *. efi nella partizione EFI.

Potresti provare ad aggiornare durante l’installazione, ecco perché crea uno spazio extra da 1 GB. Puoi facilmente usare il dual boot usando Ubuntu senza installare nulla. Sto parlando di Grub2 in Ubuntu, che è installato di default. Hai solo bisogno di un cd live per configurare il dual boot. Questo è un ottimo esempio di recupero di grub2.