Puoi triplicare in sicurezza?

Mi piacerebbe triplicare Windows XP Pro, Ubuntu 12.10 e Backtrack 5 R3, ma è sicuro per il mio hard disk / altri sistemi operativi sul computer?

Questo è perfettamente sicuro, ma vuoi sapere cosa stai facendo. Ricorda che puoi avere solo quattro partizioni primarie su ogni disco. Con una partizione per XP e tre totali per le partizioni Linux (due partizioni regolari per il sistema e una partizione di swap ), sono disponibili quattro partizioni e non sarà ansible aggiungerne altre in modo sicuro. Se si finisce per decidere di aggiungere più partizioni, si può considerare di mantenere alcune o tutte le partizioni in una partizione estesa . Una partizione estesa è solo una partizione primaria che può essere divisa in (o “contenere”) diverse partizioni, fino a 64 di esse. Puoi crearne uno con GParted, creare partizioni di sistema e installare lì i tuoi sistemi operativi.

Se non vuoi assolutamente aggiungere altre partizioni al tuo disco fisso (ne hai solo menzionato) diverso da quello che avrai, allora non vuoi fare confusione con le partizioni estese. Tenere presente che se si sposta la partizione di Windows in un’altra posizione, ad esempio facendo sì che sia la seconda partizione sul disco rigido anziché la prima, sarà necessario modificare il file C: \ NTLDR per riflettere la modifica.

Consiglio di installare prima Windows o di conservarlo sul disco se è già installato. Questo probabilmente ti farà risparmiare un po ‘di problemi, perché spesso devi affrontare difficoltà con il partizionamento in Windows. Quindi, dai media live di Ubuntu o Backtrack, ridimensiona la partizione di Windows in modo da avere abbastanza spazio per Backtrack e Ubuntu. Consentirei 7-10 GB per Backtrack, a seconda di cosa si vuole fare con esso, e almeno da 25 a 50 GB per Ubuntu. Lascia anche spazio aggiuntivo nella partizione di Windows, ovviamente. Ora si desidera creare effettivamente una partizione vuota sulla parte finale del disco rigido per Backtrack, facoltativamente inserendo in anticipo la partizione estesa, quindi installare Backtrack su di essa. Installa Ubuntu, che riconoscerà lo spazio non allocato durante l’installazione e ti darà la possibilità di usarlo, creando una partizione di swap e una partizione di sistema EXT4 al suo interno. Se hai già installato Ubuntu, abbassa semplicemente la partizione EXT4 e sposta la partizione di swap a sinistra, quindi crea la partizione Backtrack alla fine e installala.

Una volta terminato, se hai già installato Ubuntu e vuoi solo aggiungere Backtrack, probabilmente vorrai eseguire la boot-repair . In Ubuntu, aggiornerai il tuo kernel frequentemente, o almeno più frequentemente di quello che farai in Backtrack, e vuoi che Ubuntu gestisca l’aggiornamento del menu Grub e del pacchetto software Grub. Se hai prima installato Backtrack e poi Ubuntu, Grub sarà già gestito da Ubuntu e non avrai bisogno di eseguire il boot-repair . Alla fine, avrai l’opzione di avviare uno qualsiasi dei tre sistemi operativi che hai installato, oltre a memtest, all’avvio del PC.

Spero che questi suggerimenti e informazioni abbiano aiutato (:

Sì! Non è più difficile del dual-boot. Naturalmente, proprio come con il dual-boot, dovrai decidere il partizionamento e quale bootloader vuoi usare, ma non è niente di nuovo.

Quindi hai già impostato il dual-boot? Se è così, hai solo bisogno di ritagliare uno spazio libero (dall’installazione di Ubuntu, immagino) per fare spazio a Backtrack, e quindi fare l’installazione proprio come faresti normalmente. Suggerirei che quando si arriva alla schermata che chiede dove installarlo, si seleziona “Qualcos’altro” e si sceglie lo spazio vuoto che si è creato.