Linux può giocare ai raggi blu?

Recentemente ho acquistato un lettore Blu-ray da quando ho iniziato ad accumulare un sacco di film e programmi sul formato, e mi chiedevo se Linux / Ubuntu potesse effettivamente riprodurli? Se non va bene posso solo riavviare Windows, ma ho il lettore VLC, gli extra limitati e le cose necessarie per riprodurre i DVD, e la mia partizione di Ubuntu riproduce i DVD bene. Sono in Australia (regione 4) se questo cambia qualcosa

La riproduzione Blu-ray open source è un gioco di gatti e topo, che richiede costantemente l’attesa che gli hacker scoprano chiavi aggiornate per riprodurre titoli più recenti. Ma c’è un’altra opzione, che coinvolge software closed-source parzialmente proprietario, che è (per il momento) libero di usare su Linux.

MakeMKV è un’applicazione che decodifica i dischi Blu-ray e li salva in file privi di DRM – hanno una propria chiave di decrittazione ufficiale o ne hanno trovata uno hackerando un dispositivo OEM e lo mantengono inedito per evitare che venga revocato, e quindi può sempre decodificare gli ultimi titoli. Alla fine diventerà un’app a pagamento, ma è gratuito da utilizzare durante la beta (richiede l’inserimento di un nuovo codice di triggerszione temporaneo ogni 30 giorni, trovato qui: http://www.makemkv.com/forum2/viewtopic.php?f=5&t = 1053 ). È già in beta da diversi anni, quindi spero che facciano un GMail.

La cosa meravigliosa di MakeMKV è che può “emulare” libaacs e libdplus – cioè qualsiasi chiamata da app che si collegano a quelle librerie aspettandosi che il decodificatore open source predefinito venga invece passato attraverso il decodificatore closed-source di MakeMKV – da qui qualsiasi software di riproduzione video che usa quelle librerie che useranno automaticamente il decodificatore di MakeMKV e saranno in grado di riprodurre gli ultimi titoli.


Per installare e configurare MakeMKV :

Passaggio 1: installalo
(Ho costruito da sorgente quindi non ho provato questi pacchetti da solo)

sudo add-apt-repository ppa:heyarje/makemkv-beta sudo apt-get update sudo apt-get install makemkv-bin makemkv-oss 

Passaggio 2: disinstallare la libacache open source

 sudo apt-get remove libaacs0 

Passo 3: Liblink di Symlink MakeMKV per emulare libaacs e libdplus
(/ usr / lib potrebbe non essere la directory corretta per te – fai una ricerca per “libmmbd.so”)

 cd /usr/lib sudo ln -s libmmbd.so.0 libaacs.so.0 sudo ln -s libmmbd.so.0 libbdplus.so.0 

E proprio così, VLC (potrebbe essere necessario montarlo prima di leggere dal dispositivo – / dev / sr0 per esempio) e gli altri giocatori configurati per usare libbluray saranno in grado di riprodurre qualsiasi disco blu-ray, senza “nessuna chiave AACS valida” trovato “errori.

Nota: potrebbe richiedere un riavvio ( sudo shutdown -r now ) per far funzionare VLC con libmmbd.so.0 .

Il supporto di Blu Ray è installato con questo comando:

 sudo apt-get install vlc libaacs0 libbluray-bdj libbluray1 

Questi 2 comandi creano una directory nascosta e scaricano un file di chiavi aacs per VLC:

 mkdir -p ~/.config/aacs/ cd ~/.config/aacs/ && wget http://vlc-bluray.whoknowsmy.name/files/KEYDB.cfg 

e VLC riprodurrà Blu-Rays.

fonte


Vedi http://www.videolan.org/developers/libbdplus.html sul supporto per BD +. libbdplus aggiunge BD + (non aggiunge però chiavi di crittografia). In questo modo diventerebbe:

 sudo apt-get install vlc libaacs0 libbluray-bdj libbluray1 libbdplus 

Sì, ma ci sono dei caveat.

I film su Blu-ray ROM sono crittografati secondo uno standard noto come AACS, che stabilisce più livelli di crittografia utilizzando più chiavi, tra cui una stampata fisicamente sul disco, un id del volume , che impedisce di masterizzare copie funzionanti. (Qui è riportata una spiegazione molto buona su Wikipedia.) Ad ogni lettore o lettore Blu-ray OEM approvato viene assegnata una chiave e ogni film ha la sua chiave del titolo necessaria per decifrare e riprodurre il film. La chiave del titolo di ciascun film viene crittografata utilizzando tutte le chiavi OEM attualmente valide, in modo che ognuna di esse possa decrittografarla (in un processo che richiede anche l’id del volume fisico, che deve essere letto dall’unità).

Non ci sono (per quanto ne so) applicazioni di terze parti nell’universo Linux con funzionalità Blu-ray ufficiali (ovvero con le proprie chiavi di decifrazione approvate). Pertanto VLC et al. fare affidamento su un database continuamente aggiornato di chiavi trapelate – sia “chiavi del titolo” che possono essere utilizzate per decrittografare un film specifico, o chiavi OEM che consentono di decifrare la chiave del titolo su qualsiasi disco che a sua volta può essere utilizzato per decrittografare il film. I poteri che si trovano in Blu-ray land tuttavia si scervellano e revocano chiavi OEM compromesse non utilizzandole per crittografare le chiavi del titolo: i giocatori o le applicazioni che usano quelle chiavi non saranno più in grado di decodificare alcun Blu-ray rilasciato dopo la revoca (anche se possono ancora suonare quelli più grandi). Quindi coloro che vogliono guardare i film Blu-ray su VLC o qualsiasi altro software Linux devono aspettare che un hacker benevolo trovi e poi pubblicano una chiave che era ancora valida al momento del rilascio del film. Blu-ray su Linux è essenzialmente un gioco di gatti e topo.

Si noti inoltre che poiché l’unità ottica è triggersmente coinvolta nel processo di decrittografia, anch’essa (per quanto ne so) avrà una chiave e quindi anche l’unità fisica può diventare inutilizzabile per i nuovi film se la sua chiave è compromise, trapelata e poi revocato.

Spero che questo spieghi alcuni degli errori che le persone hanno segnalato.

Ho un VAIO VGN-FW373J Sony con lettore blu-ray integrato e tutto ciò che dovevo fare per riprodurre i film Blu-ray con Ubuntu 14.04 era installare vlc, aprirlo, scegliere i media / blu-ray e voilà .. funziona come un fascino

Dopo l’ultimo comando del terminale nella prima risposta ho dovuto scaricare KEYBD.cfg e copiarlo manualmente in ~ / .config / aacs come per http://vlc-bluray.whoknowsmy.name/ Ho un MacBook Pro con triplo avvio Mac OS X El Capitan, Windows 8.1 Pro e Ubuntu 15.04, un laptop Fujitsu con Windows 8.1 e Mint 17.1 (in entrambi i laptop ho usato lo stesso lettore blu ray esterno), e un PC desktop con Windows 10 e un writer bluray interno LG. In tutti questi SO ho fatto questa configurazione, tutti suonano bluray con VLC ma in entrambe le distro Linux la riproduzione è laggosa e pixelata.