setup di virtualbox – aumenta la CPU dopo l’installazione

Ho appena installato Ubuntu su virtualbox, tuttavia ho notato che quando si apre o si riduce a icona un’applicazione, come firefox, sta diventando un po ‘lento.

È sicuro aumentare l’utilizzo della CPU a 2 (attualmente è impostato su 1) nelle impostazioni di vm dopo l’installazione, o è qualcosa che avrei dovuto fare prima?

Ed è sicuro, in generale, modificare le impostazioni del mio VM dopo l’installazione?

Sto avendo un processore 6-core e RAM da 16 GB (l’ho impostato su 2048 GB su impostazioni VM)

Modifica le impostazioni di una VM

È assolutamente sicuro aumentare o diminuire il numero di CPU per la macchina virtuale già installata. Nel caso in cui utilizziamo tutti i core della CPU host, potremmo prendere in considerazione un limite di esecuzione (ad esempio il 90%) per consentire al sistema operativo host di funzionare correttamente durante l’esecuzione di una macchina virtuale.

Possiamo anche assegnare liberamente più o meno RAM o VRAM nelle impostazioni della macchina dopo l’installazione.

Quasi tutte le impostazioni possono essere adattate in seguito, tra cui supporto USB, Networking, tabs audio e altro.

CPU hotplug

Quando si esegue Ubuntu come guest, è anche ansible eseguire l’ hotplug di una CPU mentre è in esecuzione una macchina virtuale. Se avessimo installato le aggiunte guest , abilitiamo la hotplug della CPU mentre la VM non è in esecuzione con questi comandi:

VBoxManage modifyvm "VM name" --cpuhotplug on VBoxManage modifyvm "VM name" --cpus 3 ## maximum number of CPUs 

Successivamente possiamo assegnare ( plug ) o rimuovere ( unplug ) una CPU di un’istanza in esecuzione con uno dei seguenti comandi:

 VBoxManage controlvm "VM name" plugcpu 1 ## number of CPU VBoxManage controlvm "VM name" unplugcpu 1 

Si noti che non è ansible scolbind la CPU 0 per ovvi motivi.


Non è ansible modificare la quantità di RAM assegnata al guest durante il runtime, tranne per il fatto che utilizziamo la memoria ballooning , una tecnica per spostare la RAM già assegnata da una all’altra in esecuzione su una macchina virtuale.